LASSIBEN

SCHEDA PRODOTTO

Integratore alimentare a base di Frangula, Cassia, Rabarbaro, Malva, Curcuma, Anice e Finocchio.

FORMA FARMACEUTICA

Confezione da 30 cpr da 500 mg. Peso netto totale 15 gr. Senza glutine e senza lattosio.

INDICAZIONI

La combinazione dei principi attivi contenuta nel LASSIBEN aiuta nei casi di rallentato transito intestinale. Particolarmente indicato nella stitichezza causata da diete povere di fibre, insufficienza epato biliare, cattiva circolazione a livello delle anse intestinali. La presenza di inulina migliora la flora batterica intestinale.

TABELLA NUTRIZIONALE

INGREDIENTI

Per dose max giornaliera (2 cpr)

% NRV

Frangula e.s.

di cui glucofranguline

250 mg

20,6 mg

Cassia e.s.

di cui sennosidi

200 mg

14 mg

Rabarbaro e.s.

di cui reina

180 mg

9 mg

Magnesio

72,4 mg

19 %

Curcuma e.s.

60 mg

Inulina

58,3 mg

Malva e.s.

30 mg

Inositolo

25 mg

Vitamina E

10 mg

83,3 %

Anice e.s.

10 mg

Finocchio e.s.

10 mg

Vitamina B6

2 mg

142,8 %

Riboflavina

1,6 mg

114,3 %

Tiamina

1,4 mg

127,3 %

COMPOSIZIONE

Frangula
Cassia
Rabarbaro
Malva
Curcuma
Anice
Finocchio
Inulina

Frangula: La corteccia della frangola contiene glicosidi antrachinonici, che stimolano la peristalsi intestinale.. Il principio attivo più importante della frangola è dato dalla frangulina, sostanza sovrana nella cura della stitichezza occasionale o cronica. A differenza di numerosi altri lassativi naturali o artificiali, la corteccia di frangola ha il dono di ridare il tono alle fibre muscolari dell’intestino, stimolando la peristalsi in modo dolce.
Gli antrachinoni riducono anche il riassorbimento dell’acqua da parte della mucosa dell’intestino, permettendo una maggiore idratazione della massa fecale. La frangola è indicata nei casi in cui le feci devono essere molli, in tutte quelle situazioni in cui il naturale processo fisiologico di evacuazione può essere reso particolarmente difficile e doloroso da vene ingrossate e infiammate nella zona dell'ano: in presenza di ragadi, di emorroidi.
Cassia: La senna è  in grado di regolarizzare il transito intestinale determinando, così, una vera e propria “rieducazione” dell’intestino pigro grazie alla presenza di particolari principi attivi (i glucosidi antrachinonici) che agiscono a livello del tratto gastrointestinale irritando debolmente la mucosa e consentendo, così, l’evacuazione. L'azione della Cassia si esplica oltre che attraverso la stimolazione dei plessi nervosi del colon, anche attraverso l'inibizione del riassorbimento dell'acqua e dei sali minerali da parte dell'intestino, così da incrementare i liquidi presenti e migliorare volume e morbidezza delle feci.
Rabarbaro: Il rabarbaro è ricco di polifenoli, e di derivati antrachinonici (reina) ai quali va principalmente ascritta la capacità di stimolare la secrezione dei succhi gastrici, l’escrezione della bile dalla colecisti e la peristalsi intestinale. Somministrato a piccole dosi, il rabarbaro agisce come digestivo. A dosi più alte, invece, il rabarbaro agisce come lassativo . Fra le piante medicinali contenenti antrachinoni il rabarbaro è quella meglio tollerata, grazie alla presenza dei polifenoli : agisce sull'intestino inibendo l'assorbimento di acqua ed elettroliti e aumentando, in questo modo, il volume del contenuto intestinale. Tale aumento di volume favorisce la peristalsi intestinale con conseguente effetto lassativo.
Malva: ha proprieta’ antiinfiammatorie ed emollienti che le conferiscono una notevole azione lenitiva sulle mucose infiammate . Le mucillagini della malva , utili per creare una membrana sulla mucosa , agiscono sull’intestino irritato con una duplice attivita’: sfiammano la mucosa e regolarizzano l’evacuazione senza irritarla.
Curcuma: La quota di olio presente nel rizoma essiccato unitamente ai  curcuminoidi, capitanati dalla curcumina conferisce alla droga diverse proprietà. Le più conosciute e dimostrate sono quelle coleretiche-colagoghe. La curcuma è anche molto utile nel trattamento della dispepsia (cattiva digestione), del meteorismo e della flatulenza.
Anice: Ha funzionalità antispasmodica poiché è in grado di rilassare la muscolatura liscia ed antimeteorico in quanto inibisce i processi di fermentazione intestinale.
Finocchio: Il finocchio è noto soprattutto per le sue proprietà digestive e coadiuvante di tutto l’apparato gastrointestinale. Ha infatti la capacità di evitare la formazione di gas intestinali e contiene anetolo, una sostanza in grado di agire sulle dolorose contrazioni addominali. Il finocchio ha, inoltre, proprietà depurative, in particolare a carico del fegato.
Inulina: L'aspetto più interessante di questa fibra riguarda la sua capacità di elevare la percentuale di Bifidobacteria nella flora microbica intestinale, diminuendo contemporaneamente la densità di batteri nocivi. Appartiene alla classe dei prebiotici, componenti alimentari non digeribili che stimolano la proliferazione di numerosi batteri benefici nel colon

POSOLOGIA

1 o 2 cps di LASSIBEN la sera.

CONTROINDICAZIONI

Controindicato nei casi di accertata ipersensibilità ad uno dei componenti.

AVVERTENZE SPECIALI

Per l’uso del prodotto si consiglia di sentire il parere del medico. Non usare in gravidanza e durante l’allattamento ed in caso di terapia con farmaci ipolipidemizzanti. Non usare nei bambini e comunque per periodi prolungati senza sentire il parere del medico.

NOTE ED AVVERTENZE

Il prodotto non deve intendersi come sostitutivo di una dieta variata ed equilibrata e di un sano stile di vita. Non eccedere la dose consigliata. Tenere fuori dalla portata dei bambini al di sotto dei tre anni. Conservare in luogo fresco ed asciutto.

CODICE MINISTERIALE

Prodotto incluso nel registro degli integratori del Ministero della Salute
codice N° 93976