FERROTECH

IL FERRO: OLIGOELEMENTO ESSENZIALE PER ORGANISMO UMANO

Mediamente in un uomo adulto sono contenuti 3-4 g di ferro, di cui i 2/3 sono contenuti nei quattro gruppi eme dell'emoglobina, 1/4 è contenuto nella ferritina, ed il restante nella mioglobina, in alcuni enzimi come gruppo prostetico e nella transferrina. Il ferro è rilasciato in gran parte a livello del midollo osseo per l'incorporazione negli eritrociti; una parte è contenuta nella ferritina della mucosa intestinale e nel fegato; ed è presente anche nella milza, dove glieritrociti vengono degradati.
Nei primi stadi di carenza di ferro, l'organismo ricorre alle proprie riserve e non compaiono particolari sintomi. Successivamente, quando le riserve si stanno esaurendo, la ferritina nel sangue diminuisce ed è sempre meno satura e diminuiscono i livelli di emoglobina; di conseguenza, si hanno alterazioni
a livello degli eritrociti. In casi di carenza, gli enzimi che contengono ferro come gruppo prostetico, ovvero molecole non proteiche strettamente legate ad una proteina come l’eme dell’emoglobina o la biotina o il FAD, diminuiscono la propria efficienza e si riscontrano seri problemi a livello metabolico.
Il ferro è un oligoelemento essenziale presente nell'organismo umano in due forme: ferro emico (75%) e ferro non emico (25%). Il ferro emico è legato al gruppo eme di emoglobina e mioglobina ed è fondamentale nel trasporto dell'ossigeno al sangue e ai tessuti. Il ferro non emico svolge soprattutto funzione di deposito e riserva e si trova nella milza, nel fegato, nel midollo osseo, nelle proteine contrattili (actina e miosina) e nei globuli bianchi.
Il ferro, essendo l'elemento determinante la qualità del sangue, è fondamentale per far aumentare la resistenza allo stress e alle malattie, per rinforzare il sistema immunitario e per determinare un aumento della produzione energetica. E' inoltre importante nei fenomeni di respirazione cellulare, nel metabolismo degli acidi nucleici (è infatti componente dell'enzima ribonucleotide riduttasi, enzima chiave per la sintesi di DNA), nell'ossidazione degli acidi grassi e nella sintesi di neurotrasmettitori per serotonina, dopamina e noradrenalina.
Essendo parte della mioglobina, il ferro è utile durante l'esercizio fisico determinando un aumento della resistenza alla fatica e inoltre migliora il tono muscolare.
La carenza di ferro, che può essere fisiologica o patologica, si manifesta solitamente con anemia, debolezza muscolare, cefalea, palpitazioni e aumento del rischio di contrarre infezioni.
Le vitamine del complesso B, oltre a svolgere azione sinergica negli stati anemici, sono fondamentali per una corretta assimilazione del ferro; inoltre, la vitamina C ne facilita l'assorbimento a livello intestinale mantenendolo in forma solubile.
Il molibdeno, a livello della mucosa intestinale, catalizza l'incorporazione ossidativa del ferro sulla ferritina e ne favorisce l'assorbimento grazie alla xantina ossidasi, molibdoenzima ad azione ossidoreduttasica che ossida il ferro e ne rende più facile il trasporto e il successivo utilizzo. Ferrotech, è una preparazione avanzata di ferro bisglicinato, lattoferrina ed oligoelementi ad azione sinergica. Recenti studi clinici hanno dimostrato come la lattoferrina, una glicoproteina naturale prodotta dalle ghiandole esocrine e dai neutrofili, attraverso un meccanismo di regolazione dell’omeostasi sistemica del ferro, cheli il ferro e lo trasporti intatto all’intestino, legandosi algli enterociti e mettendolo a disposizione dell’organismo. Grazie a questo fine meccanismo di regolazione dell’omeostasi sistemica del ferro, la lattoferrina ripristina i valori fisiologici di ferro sierico totale, ferritina, emoglobina, transferrina e globuli rossi. Inoltre la lattoferrina, funzionando da chelante, impedisce al ferro libero nei tessuti e nelle secrezioni di formare i radicali liberi dell’ossigeno. La lattoferrina ha inoltre un potente attività antimicrobica per la sua capacita di legare lo ione ferrico (Fe3+)(due volte superiore alla trasferrina): legandosi allo ione, essa lo sottrae ai microorganismi patogeni che lo utilizzano per il loro accrescimento e replicazione. Indicato in gravidanza, nelle anemie, nello sport ed in tutti quei casi in cui risulti carente questo minerale.